Evviva l’uomo Curvy!

Vedo spesso su Facebook link in cui si esorta ad apprezzare anche la donna (molto) in carne, con tanto di foto della stessa in biancheria intima o addirittura nuda. Altre volte una didascalia accompagna il tutto, come a dire che la vera femminilità è quella, che la donna veramente bella ‘DEVE’ essere così (un po’ come si fa nell’alta moda con la donna scheletrica) come se non esistessero le magre in forma, o le taglie 42 con tutte le forme al posto giusto e senza neanche un filo di cellulite, o ancora le donne dal fisico atletico e modellato da anni di danza e/o sport. Anzi, a volte gli altri tipi di donne vengono etichettati da chi posta il link come ‘stupide Barbie prese soltanto dalla moda, dal vestito e dalla forma fisica’… E vabbé, giusto o sbagliato che sia ognuno è libero di esprimere ciò che pensa, e molto spesso anche di metterci un filino di cattiveria spinta da questioni personali o senso di inadeguatezza… però mi chiedo: ma si parla sempre e solo dell’aspetto delle donne? PERCHÉ, PER PAR CONDICIO, NESSUNA DI QUELLE DONNE CHE POSTA LINK CHE ESALTANO LE DONNE ‘CURVY’, O CHE HA UN UOMO CHE LO FA PER LORO, NON SOTTOLINEA CHE PUÒ ESSERE BELLO ANCHE L’UOMO OVERSIZE, QUELLO CON LA PANCIA DA BABBO NATALE, I POLPACCIONI E IL DOPPIO MENTO?

sumoringer-3199590_1920

Se si parla di bellezza ‘VERA’, dovrebbe essere lo stesso sia per gli uomini che per le donne, e dovrebbero essere definiti ‘belli’ anche gli uomini in sovrappeso, quelli senza tartaruga, che non somigliano ai tronisti o agli attori delle fiction che voi donne tanto seguite sui teleschermi. Se voi vi sentite inadeguate di fronte alle cosiddette ‘Barbie’, pensate quanto si possono sentire inadeguati i vostri compagni o mariti quando sbavate davanti ai belli della TV. Con la differenza che molto spesso i vostri uomini fanno di tutto per non farvi sentire a disagio nei confronti di donne belle o in forma. Voi  fate lo stesso per loro? Non credo. Vi arrabbiate quando il vostro uomo partecipa ad un addio al nubilato in cui ci sono una o più spogliarelliste, dicendo che non vi mostra rispetto rincoglionendosi davanti alle grazie (vere o artificiali che siano) di una che manco sa che il vostro lui esiste e sta lì pe’ lavora’: però aspettate l’otto marzo manco fosse ‘a tredicesima per andare a dimenarvi in qualche locale di fronte alle belle chiappe oliate e perizomate dell’animatore, che non mancate di palpeggiare come le vecchie al mercato quando tastano la frutta pe’ senti’ se è matura e er fruttarolo je sbrocca. Tanto vi siete messe a posto la reputazione sui social postando il solito link ‘LA FESTA DELLA DONNA DOVREBBE ESSERE TUTTI I GIORNI’ con mimosa annessa oppure la storia della fabbrica data alle fiamme in cui sarebbero morte tantissime donne, di cui siete venute a conoscenza solo per averlo letto su Facebook e spesso in maniera superficiale o da fonti poco attendibili. Questa non è mancanza di rispetto?

HOMER DONUTS

Altra cosa: tantissime volte ho sentito donne in sovrappeso apostrofare in malo modo o scimmiottare donne più magre di loro o dall’aspetto più curato; dire il solito rosario di frasi della serie:

  • E’ TUTTA RIFATTA (se magari ha più di 40 anni e ha poche rughe);
  • E’ ANORESSICA (porta una 40/42 e quindi può comprare da Zara);
  • SE SFONNA DE ADDOMINALI (va in palestra ed ha la pancia piatta)
  • E’ MAGRA QUINDI E’ TRISTE/STRONZA (ma forse le stanno solo sul cazzo le ciccione che la insultano senza nemmeno conoscerla);
  • SE NON AMA MANGIARE NON LE PIACE NEMMENO FARE SESSO (mapperfavore!);
  • Il gettonatissimo: “E’ UNA ZOCCOLA” (questo sempre e comunque, anche se sta studiando da suora laica);
  • IL MARITO LA TRADISCE SICURAMENTE CON UNA DONNA IN CARNE (in questo caso la zoccola non è quella magra, eh? Attenzione!).

Ma ho sentito ben pochi uomini che, presi dall’invidia o dal risentimento, hanno attaccato con cattiveria altri uomini dal fisico statuario.

Se siete solite sottolineare quanto vi feriscano gli apprezzamenti che il vostro uomo fa a una bella donna, anche quando sono semplici osservazioni che non scadono nella volgarità, e se tanto professate la parità dei diritti, iniziate a fare un passo indietro, e ogni tanto provate a pensare che anche gli uomini hanno un’anima, un amor proprio, un’autostima che può crollare disperatamente proprio come accade alla vostra ( magari quando guardate Belen in bikini su Instagram),  per paragoni stupidi o pareri non richiesti. Ricordatevelo, questo, quando con le amiche parlate di uomini giocando a Sex & The City ar bar der Bavoso a Tor Tre Teste. E smettetela, ogni tanto, di essere ipocrite.

P. S.: Evviva l’uomo Curvy!

S’aribbeccamo.

La Bionda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...