Finalmente ho aperto un blog!

Ciao a tutti, sono Raffaella, Romana de Roma e Romanista. Scrittrice Indie. Appassionata di danze caraibiche (uno dei miei libri mi è stato ispirato dalla passione smisurata che ho per il ballo). Lavoro in profumeria ed amo la moda, il sole, il mare, la pasta, la pizza, il gelato, i sorrisi, le giornate in allegria, le serate salsere, e in estate mi dedico al mio hobby preferito: prendere la tintarella! Fino a pochi mesi fa, quando la gente leggeva i miei post umoristici su Facebook e mi chiedeva perché non aprissi un blog, rispondevo che non avevo tempo. Beh, non ho tempo nemmeno adesso, ma ho deciso di provarci. Perché penso che nella vita ridere e far ridere sia la cosa più importante. Negli ultimi tempi mi trovo sempre più spesso a contatto con persone che, nonostante non abbiano nulla di cui lamentarsi, inventano ogni volta un pretesto per dire che la loro è una giornata ‘no’, sia sui social che nella quotidianità, e questo penso sia dato dal fatto che nelle loro esistenze manchino le risate: quelle improvvise, di cuore, che fanno salire all’improvviso l’umore alle stelle portando calore e colore. Quindi, nel mio piccolo, ho deciso di portare allegria a chi non ce l’ha, a chi ce l’ha ma non l’apprezza e non riesce a tirarla fuori, ma soprattutto a chi se la merita. Ed io credo che ce la meritiamo un po’ tutti.

marilyn-monroe-2468041_1920

Ho deciso di chiamare il mio blog ‘La Bionda’ perché tutti mi identificano così. Amo essere Bionda. Io sono Bionda per scelta e sono orgogliosa di esserlo, alla faccia di chi ghettizza noi Bionde tacciandoci di stupidità e frivolezza, di chi parla di noi dicendo: “Calcola che è bionda, e t’ho detto tutto!” di chi pensa che siamo più facili delle altre, e di chi è fermamente convinto (e in questa categoria annovero anche molte donne non bionde) che attiriamo l’attenzione degli uomini SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER IL COLORE DEI CAPELLI. In realtà, oltre ad essere uguali in tutto e per tutto alle altre (e questo lo scrivo per spiegarlo bene a chi ha la testa ‘chiusa’) a volte noi Bionde dobbiamo non solo dimostrare in ogni situazione di essere intelligenti perché spesso non veniamo ritenute tali, ma anche tirare fuori un filino di attributi in più per far fronte quotidianamente a chi ci sminuisce, ci ghettizza, e a volte (parecchie volte) ci insulta in quanto bionde, e poi magari su Facebook condanna il razzismo. Anche questo lo è, in forma diversa ma lo è.

brigitte-bardot-383138_1920

I AM WHAT I AM, dice una canzone di qualche tempo fa. Io sono quello che sono. E aggiungo: sono felice di esserlo. Felice di aver vissuto e vivere tuttora la mia vita senza ipocrisia, fiera di essere una persona trasparente,  senza mezze misure, magari con un carattere difficile da gestire se non mi si conosce bene ma maledettamente vero. Orgogliosa di non dover camuffare il mio passato giocando adesso alla fidanzata perfetta, o alla donna realizzata e felice perché ho sempre saputo apprezzare ciò che la vita mi ha dato (la famiglia, gli amici, gli amori, le soddisfazioni professionali o artistiche), senza mai chiedermi se l’erba del mio vicino fosse più verde, perché del verde della mia erba sono stata sempre soddisfatta. Ci sono donne che si disperano se nella loro ipotetica catena della vita mancano uno o più anelli. Io non guardo quanti anelli abbia la mia catena, ma la catena nel suo insieme, e ogni volta mi stupisco di fronte alla luce che emana. E come sempre sorrido.

A presto!

La Bionda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...